Archivio mensile:dicembre 2012

AUGURI DI BUON 2013

Standard

I folletti delle statistiche di WordPress.com hanno preparato un rapporto annuale 2012 per questo blog.

Ecco un estratto:

600 people reached the top of Mt. Everest in 2012. This blog got about 3.300 views in 2012. If every person who reached the top of Mt. Everest viewed this blog, it would have taken 6 years to get that many views.

Clicca qui per vedere il rapporto completo.

Il mio rapporto annuale invece lo faccio qui ora…il 5 gennaio il mio blog compirà un anno…un anno iniziato male  e finito peggio.

Il 1 gennaio 2012 non avrei mai creduto che questo sarebbe stato l’anno più brutto della mia vita. Un anno di tristezza e ora di solitudine, un anno dove tutte le mie certezze, i miei punti fermi si sono sgretolate un pò come fa un bel castello di sabbia sotto la pioggia.

IMG_0346

Finisco questo anno così, con tanta tristezza, malinconia e nostalgia nel cuore….quella che i portoghesi chiamano SAUDAJI…il nome gli dona alla sensazione che sento, a quello che mi scuote ogni notte il petto togliendomi  il fiato, a quello che mi sta mangiando dentro…una sensazione di IMPOTENZA che si irradia in tutto il mio vissuto di ora e a quello che verrà…perchè il cuore è pieno
d’amore ma le  mani sono vuote e la testa mi scoppia di pensieri a cui non riesco a dare ordine ma soprattutto pace eterna.
Sono una barca in balia delle onde…chissà questo 2013 dove mi porterà……..

ESPERIENZA DELLA MORTE

Standard
« Io giro intorno a Dio, intorno all’antica torre – e giro per millenni e ancora non so, se sono un falco, una tempesta o un lungo canto. »
(Rilke)

Ringrazio il mio amico Francescone per avermi fatto conoscere questo poeta, drammaturgo  austriaco fin ora a me sconosciuto

ESPERIENZA DELLA MORTE

“Nulla sappiamo di questo svanire
che non accade a noi. Non abbiamo ragioni
– ammirazione, odio oppure amore –
da mostrare alla morte la cui bocca una maschera

di tragico lamento stranamente sfigura.
Molte parti ha per noi ancora il mondo. Fino a quando
ci domandiamo se la nostra parte piaccia,
recita anche la morte, benché spiaccia.

Ma quando te ne andasti, un raggio di realtà
irruppe in questa scena per quel varco
che tu ti apristi: vero verde il verde,
il sole vero sole, vero il bosco.

Noi recitiamo ancora. Frasi apprese
con pena e con paura sillabando,
e qualche gesto; ma la tua esistenza,
a noi, al nostro copione sottratta,

ci assale a volte e su di noi scende come
un segno certo di quella realtà;
tanto che trascinati recitiamo
qualche istante la vita non pensando all’applauso.”

 

ANDALUSIA NO ES DONDE TERMINA EUROPA….ESTE DONDE EMPIEZA

Standard

Andalusia, terra di cielo, mare, colline di ulivi…terra di gente gioviale, cordiale e amabile…terra di tapas e birra ghiacciata.

La birra Cruzcampo onora la sua terra con questo spot fantastico…dichiarazione d’amore in spot…amore per una terra magnifica

L’Andalusia non si trova dove finisce l’Europa, ma dove inizia

proprio da qui ebbe inizio il Nuovo Mondo… 

abbiamo il mare, i campi, la neve, il deserto,
abbiamo i jeans e anche i soldati inglesi…
e abbiamo l’arte, molta arte.
L’andaluso non è un accento, è un castellano tra amici
e le bionde non stanno mai sole, ma si accompagnano con le tapas.
Qui non mangiamo i pomodori, li beviamo,
i nostri vestiti non brillano, sono proprio fatti di luce,
e le nostre partite hanno sempre un terzo tempo.
In Andalusia non ci fanno paura le corna, le “affrontiamo”. 
Non ci sbottoniamo la camicia, la strappiamo.
Non camminiamo per le strade, le viviamo. 
In Andalusia non esageriamo mai, sono gli altri che si sentono inferiori.
Amiamo l’olio d’oliva, il prosciutto e i festoni colorati.
Amiamo l’amicizia, la passione e suonare al pomeriggio.
Amiamo quelli che se ne sono andati e quelli che sono rimasti.
Amiamo queste arti, queste risate, quest’orgoglio, questa razza
questo verde, questo bianco.
Gli Andalusi amano questa terra e brindiamo per lei con questa birra.
Cruzcampo, fatta di Andalusia

ANDALUSIA…QUI DOVE E’ RIMASTO IL MIO CUORE

PANORAMA DA JAEN

 

 

CRUZCAMPO

Viaggio del cuore

Standard

SONO DA POCO TORNATA DALLA SPAGNA, UN VIAGGIO NON PROPRIO DI PIACERE, PIU’ CHE ALTRO UNA PROMESSA MANTENUTA, UN ULTIMO ADDIO, UN VIAGGIO DEL CUORE…CHE SI E’ POI TRASFORMATO ANCHE IN VIAGGIO DI PIACERE, PERCHE’ IN QUEI LUOGHI HO VERAMENTE LASCIATO META’ DEL MIO CUORE

panorama ubeda unito panorama jaen 3min7jaen paesaggio panoramica

NON SOLO PERCHE’ L’ANDALUSIA E’ VERAMENTE UNA TERRA MAGICA, MA PERCHE’ LI C’E’ LA MIA SECONDA CASA, LA MIA SECONDA FAMIGLIA. HO PERSO UN PEZZO DELLA MIA VITA, MA GRAZIE A LUI HO ACQUISTATO DELLE AMICIZIE UNICHE, BELLE, DISINTERESSATE, CHE IN QUESTI GIORNI MI HANNO FATTO VERAMENTE SENTIRE A CASA.

IMG_0175

MOLTI DI LORO NEANCHE LI CONOSCEVO, ALTRI LI AVEVO INCONTRATI SOLO UNA VOLTA, E ANTONIO E’ IL MIO ANGELO SULLA TERRA, LA PERSONA CHE MI FA PENSARE CHE TU FRA SEI ANCORA QUI CON ME…PERCHE’ TU E LUI ERAVATE VERAMENTE UNITI DA UN AMORE IMMENSO, CHE PERDURA, COME DEL RESTO IL MIO ANCHE DOPO LA TUA MORTE.

jaen paesaggio panoramica

HO PIANTO COME UNA MATTA QUANDO STAVI MALE E TI HO SUPPLICATO IN TUTTI I MODI DI TORNARE IN ITALIA, SICURAMENTE ANCHE PER EGOISMO, MA ORA HO CAPITO….HO CAPITO COSA TI HA LEGATO LI…QUELLA COSA DI CUI ANCHE IO ORA SENTO LA NOSTALGIA…IL CALORE DI UNA FAMIGLIA…NON QUELLA DI SANGUE, MA QUELLA CHE TI SCEGLI…IL CALORE DI GENTE SEMPLICE, DI UNA PICCOLA CITTADINA OSPITALE DOVE TUTTI O QUASI SI CONOSCONO E DOVE LO SGUARDO SI PERDE AL DI LA DEGLI ULIVETI E DELLA SIERRA CAZORLA E NEVADA.

IN ITALIA NON AVRESTI POTUTO ESSERE COCCOLATO COME HANNO FATTO LI, NOI ITALIANO VIAGGIAMO ALLA VELOCITA’ DELLA LUCE, NON ABBIAMO TEMPO PER FERMARCI E SE LO FACCIAMO SONO SOLO POCHI ATTIMI FUGACI…TU AVEVI BISOGNO DEL CALORE QUOTIDIANO, DI UNA CAREZZA, DI UN BACIO DI UN SORRISO…ANCHE TU ME LO AVEVI DETTO “SONO CAMBIATO MOLTO” E SI TESORO MIO, CHI L’AVREBBE DETTO TU CHE I TUOI TI VOGLIO BENE ERANO SILENZIOSI ORA LI URLAVI AI 4 VENTI. LO SAPEVO CHE ME NE VOLEVI E IO NE VOLEVO ALTRETTANTO A TE, FORSE DI PIU’ 😛

NON POTRO’ MAI RINGRAZIARE ABBASTANZA CHI, IN QUESTO ANNO DI SOFFERENZE, NON TI HA FATTO PERDERE IL TUO STUPENDO SORRISO…BUON VIAGGIO FRA’, LUNGO IL GUADALQUIVIR CHE TI PORTERA’ NEL POSTO CHE PIU’ AMAVI AL MONDO…IL MARE

guadalquivir